Impressum

Für den Inhalt verantwortlich: Konzertvereinigung
Wiener Staatsopernchor

Opernring 2, A -1015 Wien
Tel: 0043 - (0)1 - 5124884

Webdesign

frameless & tableless
css-webdesign made by:
www.webdesign.akw.at

Webmaster E-mail:

CMS powered by:
www.gpeasy.com

Translation: Mag. Tania Oppel

Traduzione: Paola Bono

翻訳: Megumi Ijichi


Alle szenischen Fotos mit freundlicher Genehmigung der Wiener Staatsoper und der Salzburger Festspiele.

Social Network

Bookmark and Share

Amazon Online Shop

Ein Klick auf eines der Angebote öffnet den CD- und DVD Shop des Chores in einem neuen Fenster. Dort findet man eine große Auswahl an Aufnahmen unter der Mitwirkung der Konzertvereinigung und dem Wiener Staatsopernchor.

Archivio 1498 - 2000

Archivio 1498 - 1926

Visitare il nostro 1498-2000 sito tedesco per maggiori informazioni.


Archivio 1498 - 1926 (only in german) >>

Archivio 1927 - 1936

1927: 5 gennaio: fondazione dell'Ass.Conc. Coro Teatro dell'Opera di Stato di Vienna ad opera del membro del Coro Viktor Maiwald. Primo concerto con i Wiener Philharmoniker sotto la direzione del Direttore Franz Schalk (Bach: H-moll Messe) il 10 marzo.

1928: Il 100° anniversario della morte di Franz Schubert influenza la programmazione di questo anno. Un esempio è il concerto all'aperto nella Josephsplatz di Vienna con i Wr. Philharmoniker.

1929: 10 aprile: primo concerto a cappella sotto la direzione di Franz Schalk (Bach, di Lasso, Brahms e prima esecuzione assoluta del coro a 16 voci Der Abend di Richard Strauss).

1930: 25 aprile: secondo concerto a cappella di nuovo sotto la direzione di Franz Schalk; vengono eseguiti pezzi di Schönberg, Palestrina, Bach, Brahms e per la prima volta il coro a 16 voci Hymne di Richard Strauss, che si trova tra il pubblico.

1931: Dopo la morte di Franz Schalk è lo specialista Ferdinand Großmann ad assumere la direzione dell'Ass.Conc. Un particolare colpo di fortuna si dimostra la nomina a Direttore dell'Opera di Vienna di Clemens Krauss, il quale mostra piena comprensione per i progetti e le iniziative dell'Ass.Conc.


L'Ass.Conc. Coro Opera di Vienna con Franz Schalk.

1932: Per il 200° anniversario della nascita di Joseph Haydn vengono eseguiti suoi lavori in numerosi concerti.

1933: 10 anni di collaborazione con il Festival di Salisburgo (con il Requiem di Verdi diretto da Bruno Walter) ed un concerto sotto la direzione di Otto Klemperer in occasione della "Giornata dei cattolici" a Vienna.

1934: Trasferta a Budapest e Berlino con esecuzione di lavori a cappella. Toscanini dirige nel Teatro dell'Opera di Vienna il Requiem di Verdi in commemorazione dell'uccisione del Cancelliere della Confederazione Dollfuß.

1935: Da quest'anno inizia uno splendido periodo di attività  concertistica sotto Arturo Toscanini ed il nuovo Direttore dell'Opera Felix Weingartner. Conseguimento del Gran Premio nel Concorso dell'Esposizione Universale di Parigi sotto il nuovo Direttore del Coro Bruno Walter. Durante questo periodo sono stati eseguiti concerti diretti da Hans Knappersbusch, Wilhelm Furtwängler e Josef Krips.

1936: Toscanini dirige due concerti del Deutschen Requiem a Vienna e Salisburgo, ed inoltre i Liebeslieder- Walzer di Johannes Brahms a Budapest.

Archivio 1937 - 1946

1937: 10 anni di Ass. Conc. Concerto celebrativo diretto da Bruno Walter nel Musikverein. Matthäus-Passion diretto da Hans Knappertsbusch, il quale fu così compiaciuto del Coro che scherzosamente lo definì "Hundertköpfigen Kammersänger (un "Kammersänger" dalle cento teste.) Trasferta a Roma con udienza presso Papa Pio XI.

1938: L'annessione dell'Austria alla Germania è in questi giorni l'argomento più importante rispetto agli appuntamenti culturali (naturalmente compresi quelli dell'Ass.Conc.). Sia Beethoven IX Sinfonia a Salisburgo che Brahms Deutsches Requiem a Vienna non possono catturare l'attenzione del pubblico.

1939: Nel primo anno della Seconda Guerra mondiale Clemens Krauss ingaggia il Coro per alcune recite a Monaco, per dare manforte al coro locale nel Lohengrin e Tannhäuser zum Besten gibt.

1940: Nel secondo anno di guerra il Prof. Ferdinand Großmann abbandona il suo incarico di Direttore del Coro per protesta contro la prepotenza del Terzo Reich; il suo posto come nuovo Direttore del coro lo prende Richard Roßmayer.

1941: Clemens Krauss organizza per il Coro una serie di registrazioni radiofoniche per cercare di incentivare l'interesse per la cultura, notevolmente ridottosi a causa della guerra.


L'Ass.Conc. Coro Opera di Vienna con Clemens Krauss.

1942: In occasione del loro 100° anno di vita i Wiener Philharmoniker consegnano la Medaglia Nicolai all'Ass.Conc. Coro Opera di Vienna.

1943: 20 anni di collaborazione con il Festival di Salisburgo. Il lavoro quotidiano comprende opere concertanti per la radio. Una eccezione consiste nel Requiem di Verdi diretto da Knappertsbusch.

1944: Nei teatri d'opera altrimenti chiusi vengono eseguiti concerti come la IX Sinfonia di Beethoven.

1945: Subito dopo la fine della Seconda Guerra mondiale Josef Krips diventa il Direttore del Coro ed iniziano una serie di concerti a cappella nella illesa Volksoper (il Teatro dell'Opera venne completamente distrutto in seguito ad un incendio poco prima della fine della guerra dovuto ad un bombardamento degli alleati).

1946: A cusa delle gravi difficoltà  in cui versano le altre istituzioni corali di Vienna (Singakademie e Singverein), dopo la fine del secondo conflitto mondiale l'Ass. Conc. porta sulle sue spalle tutto il peso della vita concertistica della città .

Archivio 1947 - 1956

1947: 20 anni di Ass.Conc.. Prima esecuzione mondiale di Richard Strauss An den Baum Daphne, dedicata in special modo al Coro dell'Opera di Vienna. Partecipazione dell'Ass.Conc. alla prima esecuzione assoluta di Gottfried von Einems Dantons Tod a Salisburgo (Ferenc Fricsay).

1948: Dopo l' immatura morte del fondatore dell'Ass.Conc. Viktor Maiwald è Franz Szkokan a prendere il suo posto.

1949: Col suo ritorno alla attività  musicale, Clemens Krauss richiama in vita le Philharmonische Akademie, con lo scopo di fare concorrenza ai concerti in abbonamento dei Wiener Philharmoniker.

1950: Dopo la terza Philharmonische Akademie questo progetto non può essere portato avanti.

1951: Trionfo internazionale durante una trasferta in Svizzera con i Wiener Philharmoniker diretti da Clemens Krauss.


L'Ass. Conc. Coro Opera di Vienna con Bruno Walter.

1952: 25° anniversario. Heinrich Kralik nella PRESSE scrive: ...Was die Konzertvereinigung im Laufe dieser Zeit beigetragen hat an schöner, großer und edler Musik, nimmt einen Ehrenplatz unseres Musiklebens ein...

1953: 30 anni di collaborazione con il Festival di Salisburgo numerose registrazioni radiofoniche, nonché viaggi in Svizzera e Francia.

1954: Dopo la morte di Clemens Krauss, Karl Böhm è ai vertici dell'Ass.Conc..

1955: Nell'anno dei festeggiamenti della riapertura del Teatro dell'Opera di , l'Ass.Conc., insieme ai Wiener Philharmoniker sotto la direzione di Bruno Walter, ha l'occasione di brillare: con il Te Deum di Bruckner e la IX Sinfonia di Beethoven.

1956: Herbert von Karajan diventa il Direttore del Teatro dell'Opera di Vienna ed ordina che tutte le opere siano cantate in lingua originale. Ciò per il Coro significa dover ristudiare daccapo tutto il repertorio.

Archivio 1957 - 1966

1957: Per il 30° anniversario della fondazione dell'Ass.Conc. come evento eccezionale viene eseguito un concerto "a cappella" con canti gragoriani e lavori di Palestrina sotto la direzione di Herbert von Karajan.

1958: La mole di lavoro nell'ambito operistico non lascia il tempo al Coro di cimentarsi in pezzi sinfonici. Una eccezione è la IX Sinfonia di Beethoven in occasione di una concerto di Gala a Brüssel diretto da Herbert von Karajan.

1959: L'inaugurazione del grande Festspielhaus di Salisburgo offre al Coro la possibilità  di esprimersi appieno sul palcoscenico.

1960: Dopo una fulminante esecuzione del Coro nel Requiem di Verdi diretto da Giulini al Musikverein di Vienna alcuni critici chiedono che l'Ass.Conc. venga maggiormente impegnata nel settore dei concerti; purtroppo la mole di lavoro al Teatro dell'Opera non lo rende possibile.

1961: Anche quest'anno il Coro è impegnato principalmente nel settore operistico.


L'Ass.Conc. Coro Opera di Vienna con Richard Roßmayer.

1962: dal 1962 al 1982 il Coro dell'Ass. Conc. collabora con il Festival di Bregenz.

1963: 40 anni di collaborazione con il Festival di Salisburgo: la città  di Salisburgo onora il Coro con una cerimonia solenne.

1964: Ripresa dell'attività  decentrata nei Bundesländer (le Regioni Austriache) con il Requiem di Verdi.

1965: Wieland Wagner mette in scena al Teatro dell'Opera di Vienna il Lohengrin diretto da Karl Böhm. Al Festival di Salisburgo Claudio Abbado dirige la II Sinfonia di Mahler ed Herbert von Karajan con il suo Boris Godunow realizza il culmine della stagione estiva.

1966: Quest'anno si realizza una straordinaria collaborazione tra Leonard Bernstein ed il regista Luchino Visconti nel Wiener Festwochen nella produzione dell'opera di Verdi Falstaff.

Archivio 1967 - 1976

1967: 40 anni di Ass.Conc. Ripresa collaborazione con Leonard Bernstein e trasferta a Toronto.

1968: Per via dell'intenso lavoro del Coro nelle nuove messe in scena a Vienna e Salisburgo non è possibile realizzare concerti.

1969: Solo adesso con il nuovo Direttore Norbert Balatsch il Coro può tornare ad esibirsi in concerto, come il Gala-Matinée per i 100 anni del Teatro dell'Opera a Vienna diretto da Leonard Bernstein.

1970: In quest'anno Herbert von Karajan porta l'Ass.Conc. all' Osterfestspiel di Salisburgo e per alcuni concerti a Berlino.

1971: Per la prima volta l'Ass.Conc. partecipa alla Carinthischen Sommer (Estate carinziana) Si effettua, inoltre, una serie di concerti a Mosca.


L'Ass.Conc. Coro Opera di Vienna con il Prof. Walter Hagen- Groll.

1972: Prima collaborazione con il giovane Riccardo Muti al Festival di Salisburgo.

1973: 50 anni di collaborazione con il Festival di Salisburgo: concerto di Gala con il Te Deum di Bruckner e la Krönungsmesse di Mozart , il Coro viene preparato dal Direttore Walter Hagen-Groll, suonano i Wiener Philharmoniker diretti da Herbert von Karajan.

1974: Primo Concerto d'Avvento diretto da Bernhard Klebel nella Chiesa dei Francescani a Vienna.

1975: Da quest'anno l'Ass.Conc. prende parte stabilmente alle Wiener Festwochen.

1976: Prima partecipazione alle Linzer Brucknerhalle con Haydn Die Jahreszeiten diretti da Kurt Wöss.

Archivio 1977 - 1986

1977: 50 anni di Ass.Conc. Per iniziativa dell'allora Presidente Prof. Helmut Pilss viene eseguito il primo concerto per Tutti i Santi con Carlo Maria Giulini (J.Brahms Ein deutsches Requiem).

1978: Giulini dirige il Coro nel Deutschen Requiem al Matinée per i 200 anni della Scala di Milano.

1979: Leonard Bernstein dirige un concerto d'inaugurazione della UNO-City di Vienna ed organizza una grande tournée negli USA, Washington e New York con il Fidelio e la IX Sinfonia di Beethoven.

1980: Il Coro onora Herbert von Karajan con la Medaglia d'oro Clemens Krauss.

1981: Con la scomparsa di – Karl Böhm il Coro subisce una grave perdita. Per molto tempo il suo posto di Konzertdirektor resta vacante. In novembre il concerto per i Tutti i Santi viene trasmesso in TV dal vivo dal Musikverein.


L'Ass.Conc. Coro Opera di Vienna.

1982: Igor Strawinsky Oedipus Rex al Festival di Salisburgo, così come la Psalmensymphonie al 6° concerto per Tutti i Santi.

1983: 60 anni di collaborazione con il Festival di Salisburgo. Concerto a cappella nella Wotrubakirche di Vienna diretto da Helmut Froschauer.

1984: Concerti di Natale a cappella nella Mozartsaal e nella Theatersaal dell'Ospedale Psichiatrico della Baumgartner Höhe.

1985: In occasione delle Britischen Wochen viene eseguito The Dream of Gerontius di Edward Elgars al Konzerthaus. Inoltre il War Requiem di Benjamin Britten al 9° concerto per Tutti i Santi.

1986: Tournée in Giappone del Teatro dell'Opera di Vienna: Tokyo, Nagoya, Osaka e Yokohama con Giuseppe Sinopoli.

Archivio 1987 - 1996

1987: Concerto Gala a cappella nell'Opera di Vienna per il 60° anniversario dell'Ass.Conc. con il vecchio Roberto Benaglio, che sin dai tempi di Karajan collabora con il coro come consulente per il "repertorio italianoÂ" Claudio Abbado subentra come nuovo Konzertdirektor.

1988: Il Direttore di coro svedese Eric Ericson viene invitato dal Coro per la preparazione di Ein deutsches Requiem di Brahms per il 12° concerto per Tutti i Santi diretto da N.Harnoncourt.

1989: In quest'anno il Coro riesce a realizzare contemporaneamente due produzioni: VIII Sinfonia di G. Mahlers (al Konzerhaus per le Festwochen diretto da Georges Pretre) e al Musikverein un'incisione discografica diretta da Lorin Maazel). IL 13° concerto per Tutti i Santi a Tokyo (durante una tournée dell'Opera di Vienna) – in memoria di Herbert von Karajan – viene trasmesso in mondovisione.

1990: Il Coro festeggia con i Wr. Symphoniker i suoi 90 anni di vita con Carlo Maria Giulini ed il concerto per Tutti i Santi viene dedicato allo scomparso Leonard Bernstein.

1991: In occasione del bicentenario della morte di Mozart il Coro esegue nello Stephansdom di Vienna il Requiem diretto da Sir Georg Solti.


L'Ass.Conc. Coro Opera di Vienna con Roberto Benaglio.

1992: Concerto inaugurale delle Wiener Festwochen con Schönberg Gurreliedern con Claudio Abbado. Successivamente l'Ass.Conc. partecipa ad un concerto di musiche di Rossini nel Theater a.d. Wien diretto da Giuseppe Sinopoli. In programma lo Stabat Mater. Di nuovo Claudio Abbado dirige Lohengrin un cast di grande prestigio. Alte Oper di Frankfurt: Berlioz Te Deum nel quadro delle Opernfestspiele sempre con Claudio Abbado.

1993: 70 anni di collaborazione con il Festival di Salisburgo.

1994: L'anno comincia con l'incisione discografica de Le nozze di Figaro (Claudio Abbado). Partecipazione all'inaugurazione delle Wiener Festwochen con il motto "la festa del principe Orlofsky" (Domingo, Baltsa) davanti al Rathaus (municipio) di Vienna (28.000 spettatori).

1995: Il Coro realizza uno dei suoi più importanti CD, lo Stabat Mater di Rossini con i Wiener Philharmoniker diretti da Myung-Whun Chung. All'Opera di Vienna per l'anniversario della morte di Gustav Mahler viene eseguita la sua II Sinfonia con Seiji Ozawa sul podio dei Wiener Philharmoniker. Per i 1000 anni della Città  di Krems Fabio Luisi dirige la IX Sinfonia di Beethoven a Krems e al Musikverein. Giuseppe Sinopoli guida la nuova produzione di Elektra al Musikverein.

1996: Concerto all'Opera di Vienna di Carlo Maria Giulini (Bruckner: Te Deum). Il Coro viene invitato regolarmente al Festival di Ravenna (Riccardo Muti) – 1996/1999/2002 – con le produzioni Cosi fan tutte, Don Giovanni e Le nozze di Figaro.

Archivio 1997 - 2000

1997: 70 anni di Ass.Conc.. Il Prof. Ernst Dunshirn diventa il nuovo Direttore del Coro dell'Opera di Vienna e quindi chiamato a collaborare in molti progetti dell'Ass.Conc.

1998: 75 anni di collaborazione con il Festival di Salisburgo.

1999: sotto la guida di Zubin Metha il Coro donne partecipa brillantemente all'esecuzione della Sinfonia nr.3 di Mahler nell'Opera di Vienna.

2000: Tournée dell'Opera di Vienna in Giappone con Die lustige Witwe (La vedova allegra) e Linda di Chamonix.